da LaCucinaItaliana.it

Semplice e golosissima, la pasta fagioli e cozze è una ricetta della tradizione campana che unisce gloriosamente mare e terra. Potrà sembrare strano mangiare pasta e fagioli in estate, ma questo piatto va per la maggiore proprio nella bella stagione. Questo perché il periodo che va da maggio ad agosto è il migliore per gustare al meglio il sapore autentico delle cozze.

Non temete, il calore proveniente del piatto di pasta fumante non sarà un problema una volta assaggiata la prima deliziosa cucchiaiata. Cucchiaiata, sì, perché questa ricetta si fa rigorosamente con la pasta corta, preferibilmente quella mista. In alternativa, vanno benissimo anche i tubetti (non sbagliate, si sa che noi campani ci teniamo a queste cose).

Il luogo perfetto per assaggiare questo meraviglioso piatto della tradizione è ovviamente la Campania, più precisamente nei celebri Chalet. Si tratta di caratteristici chioschi che si trovano nelle località di mare, spesso situati proprio nei pressi del porto. Alcuni da non perdere: Chalet Laura e Chalet Annamaria a Castellammare di Stabia (provincia di Napoli), dove potrete assaporare tante pietanze a base di pesce tipiche della zona.

In alternativa potete cucinarla a casa: ognuno ha la sua ricetta di pasta fagioli e cozze, c’è chi usa i fagioli cannellini e chi quelli borlotti, c’è chi la preferisce più cremosa e chi più brodosa. Io vi lascio la ricetta di mio padre, che mi ha fatto amare questo piatto.

Pasta fagioli e cozze: la ricetta

Ingredienti per 4 persone

400 g fagioli cannellini
1,5 kg cozze
350 g pasta mista
100 g pomodorini maturi
2 spicchi d’aglio
peperoncino piccante
prezzemolo
olio
sale

Procedimento

Pulite bene le cozze: sciacquatele in acqua corrente e togliete tutte le incrostazioni, con un coltellino o strofinandole fra loro, fino a che il guscio non sarà perfettamente pulito.

Soffriggete in una padella aglio, olio e qualche rametto di prezzemolo. Aggiungete le cozze, coprite con il coperchio e aspettate che si aprano (ci vorranno circa 5 minuti). Quando si saranno aperte, filtrate l’acqua di cottura con un colino a maglie strette e mettetela da parte. Sgusciate le cozze e mettetele da parte, eliminando quelle che sono rimaste chiuse.

In un’altra casseruola, preparate un soffritto di aglio, olio, peperoncino e prezzemolo. Aggiungete qualche pomodorino, già scottato e spellato, e poi i fagioli.

Se utilizzate quelli secchi, assicuratevi di averli messi in ammollo per una notte e cuoceteli per un’ora. Se invece avete usato i fagioli già pronti, cuoceteli per circa 30 minuti. In entrambi i casi, salate e aggiungete parte del liquido delle cozze che avevate messo da parte.

A questo punto, potete cuocere la pasta a parte oppure direttamente nella casseruola. Se cuocete la pasta a parte, scolatela bene al dente, aggiungetela nella casseruola e completate la cottura, aggiungendo le cozze già sgusciate.
Per un risultato più cremoso, potete cuocere la pasta direttamente nella casseruola, aggiungendo il restante liquido delle cozze, in base alla necessità, e mescolando spesso. Aggiungete le cozze sgusciate pochi minuti prima della fine della cottura.

Servite con altro prezzemolo fresco tritato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here